Misura A1

Dotazione: 1 MILIARDO E 80 MILIONI A.1. Innovazione Digitale – 167,280 milioni di euro La sub-misura A1 mira a diffondere nuove modalità di connessione digitale, grazie anche alla banda larga e alla rete 5G (già in corso di realizzazione con altri fondi), e a supportare dal punto di vista informatico la gestione integrata ambientale degli spazi pubblici della città e del contesto territoriale, per favorire un minore dispendio di energia e potenziare i servizi digitali (in ragione delle particolari caratteristiche del territorio appenninico dell’Italia centrale), favorendo così la transizione verde e digitale. Si prevede pertanto la realizzazione di sistemi informativi (piattaforme telematiche) per la gestione digitale in tempo reale di servizi anche introducendo l’utilizzo di tecnologie innovative quali la blockchain. In particolare, verranno perseguite le seguenti finalità specifiche: – potenziare l’infrastrutturazione di base finalizzata all’aumento della resilienza della comunicazione digitale e dei servizi; – introdurre tecnologie digitali innovative che offrano maggiore efficienza e capacità preventive; – garantire servizi efficienti ai cittadini e alle imprese; – avviare progetti di sistema per la realizzazione di “SMART CITIES – SMART LAND”.

PNRRSisma