Normativa

Di seguito sono riportate le principali disposizioni di legge sul processo di ricostruzione e sviluppo dei territori colpiti dal sisma del 6 aprile 2009:

  • decreto-legge 28 aprile 2009 n. 39 convertito nella legge 24 giugno 2009 n.77 recante: ” Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici nella regione Abruzzo nel mese di aprile 2009 e ulteriori interventi urgenti di protezione civile”
  • decreto-legge 22 giugno 2012 n. 83 convertito nella legge 7 agosto 2012 n. 134 Capo X-bis recante “Misure urgenti per la chiusura della gestione dell’emergenza determinatasi nella regione Abruzzo a seguito del sisma del 6 aprile 2009 nonché per la ricostruzione, lo sviluppo e rilancio dei territori interessati”
  • decreto-legge 26 aprile 2013 n. 43 convertito nella legge 24 giugno 2013 n. 71 recante “Disposizioni urgenti per il rilancio dell’area industriale di Piombino, di contrasto ad emergenze ambientali, in favore delle zone terremotate del maggio 2012 e per accelerare la ricostruzione in Abruzzo e la realizzazione degli interventi per Expo 2015” artt. 7-8
  • legge 27 dicembre 2013 n. 147 recante “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato” (legge di stabilità per l’anno 2014) art.1 commi 348-350 e 354-355 e 374-375 e tabella E
  • decreto-legge 12 settembre 2014 n. 133 convertito nella legge 11 novembre 2014 n.164 art. 4 recante ” Misure urgenti per l’apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l’emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive”
  • legge 23 dicembre 2014 n. 190 art. 11 recante “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato” (legge di stabilità per l’anno 2015) art.1 commi 437- 449 e tabella E
  • decreto-legge 19 giugno 2015 n.78 convertito nella legge 6 agosto 2015 n. 125 art. 11 recante “Misure urgenti per la legalità la trasparenza e l’accelerazione dei processi di ricostruzione dei territori abruzzesi interessati dal sisma del 6 aprile 2009 nonché norme in materia di rifiuti e di emissioni industriali”
  • legge 28 dicembre 2015 n. 208 recante “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato” (legge di stabilità per l’anno 2015) art.1 commi 432-437
  • decreto-legge 24 giugno 2016 n. 113 convertito nella legge 7 agosto 2016 n.160 recante “Misure finanziarie urgenti per gli enti territoriali e il territorio” art. 3
  • decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189 convertito nella legge15 dicembre 2016, n. 229 recante “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016” art. 13
  • decreto-legge 9 febbraio 2017 n. 8 convertito nella legge 7 aprile 2017 n.45 recante “Nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017” art. 2 comma 3-bis e art. 18 comma 5-quinquies

I principali provvedimenti attuativi, a partire dalla cessazione dello stato di emergenza sono i seguenti:

  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 10 ottobre 2012
  • Decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 29 ottobre 2012
  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 febbraio 2013 recante “Definizione delle procedure per il riconoscimento dei contributi per la ricostruzione privata, conseguente agli eventi sismici del 6 aprile 2009 adottato ai sensi dell’articolo 67-quater comma 9 del decreto-legge 22 giugno 2012 convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012 n.134”
  • Decreto del Ministro per la coesione territoriale 8 aprile 2013 e successive modifiche e integrazioni con decreto 13 giugno 2013
  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 12 giugno 2017 recante “Modalita’ di  ripartizione  e  trasferimento  delle  risorse  per  la ricostruzione dei territori colpiti dal sisma del 6 aprile 2009 nella Regione Abruzzo”

Con riferimento all’intero quadro normativo del periodo riconducibile allo stato di emergenza il Commissario per la ricostruzione ha raccolto in un “Testo coordinato della normativa in materia di sisma 6 aprile 2009” le principali disposizioni, in particolare sui processi di ricostruzione privata e pubblica.

Ai sensi dell’articolo 67-quinquies della legge n. 134/2012  restano tuttora efficaci le ordinanze del Presidente del Consiglio dei Ministri che presentano ancora profili di applicabilità.