Intervento

 

Complessivamente per la ricostruzione sono state stanziate risorse per 17.856 milioni di euro.

Le voci di spesa sono relative:

  • al soccorso alla popolazione nella fase di emergenza ed alle spese obbligatorie;
  • alla ricostruzione privata;
  • alla ricostruzione pubblica;
  • allo sviluppo del territorio e delle attività produttive;
  • all’assistenza tecnica del processo di ricostruzione.

La voce relativa ad altri importi comprende i valori relativi ad alcune infrastrutture a rete e ad investimenti immobiliari degli enti di previdenza con finalità pubbliche; a minori entrate e provvidenze fiscali; al sostegno finanziario agli enti locali e ad altre spese per la gestione.

Nella immagine di sopra, sono inoltre riportati gli importi stanziati dalla Legge di Stabilità per il 2015 ma non ancora attribuiti a specifiche finalità attraverso Delibere del CIPE.

Al quadro delle risorse vanno anche aggiunti gli importi relativi agli interessi da corrispondere per i finanziamenti bancari a carico dello Stato, utilizzati per la concessione dei contributi per la riparazione delle abitazioni private con il canale Cassa Depositi e Prestiti (Art. 3, comma 3 del D.L. n. 39/2009), nonché le minori entrate per sospensioni/esenzioni di pagamento di tributi e contributi con abbattimento del dovuto al 40%.

Tali importi sono quantizzabili in 1.166 Meuro per Interessi Mutui CDP e 2.147 Meuro di minori entrate.