Intervento

Alla data del 31 dicembre 2016, sono stati stanziati per la ricostruzione 17.856 milioni di euro. Alla determinazione di questo importo ha concorso, nell’ultimo periodo, il rifinanziamento di 5.100 milioni di euro fino al 2020 disposto dalla Legge di stabilità per il 2015. La tabella di sotto riporta il quadro finanziario di sintesi.

Quadro finanziario di sintesi degli importi
Tipologia della spesa Risorse stanziate Risorse trasferite Erogazioni
Soccorso e spese obbligatorie 2.061,4 2.030,4 1.838,0
Ricostruzione privata 8.015,8 5.340,3 4.980,6
Ricostruzione pubblica 2.790,0 2.393,5 1.400,1
Sviluppo del territorio 470,3 162,6 2,4
Altri importi 1.734,9 1.704,9 863,2
Risorse non assegnate 2.784,0
TOTALE 17.856,4 11.631,7 9.084,4

Nella tabella viene indicato lo stato di utilizzazione (stanziamenti attraverso disposizioni di legge, assegnazioni del CIPE, trasferimento ai soggetti attuatori, erogazioni) per ciascuna delle macrovoci di spesa.

Queste ultime sono relative:

  • al soccorso alla popolazione nella fase di emergenza ed alle spese obbligatorie;
  • alla ricostruzione privata; alla ricostruzione pubblica;
  • allo sviluppo del territorio e delle attività produttive;
  • all’assistenza tecnica del processo di ricostruzione.

La voce relativa ad altri importi somma i valori relativi ad alcune infrastrutture a rete e ad investimenti immobiliari degli enti di previdenza con finalità pubbliche; a minori entrate e provvidenze fiscali; al sostegno finanziario agli enti locali e ad altre spese per la gestione. Nella tabella di sopra, sono inoltre riportati gli importi stanziati dalla Legge di Stabilità per il 2015 ma non ancora attribuiti a specifiche finalità attraverso Delibere del CIPE.

Al quadro delle risorse vanno anche aggiunti gli importi relativi agli interessi da corrispondere per i finanziamenti bancari a carico dello Stato, utilizzati per la concessione dei contributi per la riparazione delle abitazioni private con il canale Cassa Depositi e Prestiti (Art. 3, comma 3 del D.L. n. 39/2009), nonché le minori entrate per sospensioni/esenzioni di pagamento di tributi e contributi con abbattimento del dovuto al 40%.

Tali importi sono qualtizzabili in 1.166 Meuro per Interessi Mutui CDP e 2.147 Meuro di minori entrate.