Anello ottico rete PA

LOCALIZZAZIONE

Comune di L’Aquila

 

INQUADRAMENTO E COERENZA PROGRAMMATICI

Art. 11, comma 12, Decreto 78/2015 convertito dalla legge 125/2015 2015 lettera f): “Realizzazione di interventi e servizi di connettività, anche attraverso la banda larga, per cittadini e imprese”.

Programma RESTART: Priorità F) Agenda digitale. Obiettivo: “Promuovere la diffusione della banda larga e gli interventi di e-government”.

 

DESCRIZIONE TECNICA

Il progetto riguarda le attività già previste nell’ambito della Linea di attività “Infrastrutturazione di una rete ottica metropolitana a banda ultra larga e per le attività di ricerca nell’ambito delle reti ottiche, dell’edilizia e del restauro, delle tecniche di recupero edilizio” finanziata nell’ambito della Delibera Cipe n. 135 del 21 dicembre 2012, relativa alle attività svolte dall’Università di L’Aquila negli ambiti delle reti ottiche.

Consiste nella realizzazione di un cavidotto (ricorrendo ove possibile al riuso di infrastrutture esistenti) che permetta il pieno dispiegamento delle reti ottiche per la rete metropolitana della PA. In questo modo sarà possibile rendere disponibili le infrastrutture di canalizzazione necessarie, ma non ancora realizzate, a causa dal venir meno della soluzione attuativa originariamente individuata, ovvero della presa in carico delle opere (tratte di cavidotto) da parte della Società Gran Sasso Acqua S.p.A, affidataria delle opere previste per il rifacimento della rete dei sotto servizi cittadini nel centro storico della Città di L’Aquila.

Il progetto, in aggiunta, prevede la fornitura di connettività a banda ultra larga alle scuole presenti nel Comune di L’Aquila tramite collegamenti in ponte radio tra i plessi scolastici e i punti di presenza della rete ottica metropolitana in fase di realizzazione. Proprio grazie alla suddetta rete metropolitana, che in uno dei punti di accesso si interfaccia con la rete a larga banda GARRX, è possibile, mediante la realizzazione di link radio punto-punto tra ciascuna scuola (o gruppo di scuole che occupano la stessa area) e punti di accesso alla rete ottica metropolitana, garantire il collegamento al GARR che prevede per questa fattispecie l’accesso a internet senza alcun costo per le scuole coinvolte.

Questo intervento riveste carattere di particolare rilievo per le scuole ospitate nei Moduli ad Uso Scolastico Provvisori (MUSP) ai quali sarà possibile fornire connettività a banda ultra larga. Inoltre, per queste scuole, una volta ristrutturate le sedi originarie, il ponte radio potrà essere ricollocato su queste ultime e si potrà garantire continuità relativamente al servizio di connettività. Anche per le scuole già oggi ospitate nelle sedi originarie, la possibilità di realizzare un collegamento in ponte radio consentirà di dare rapidamente seguito ai propositi nazionali sulla scuola digitale senza dover attendere la disponibilità di un accesso alla rete in fibra ottica che sarà verosimilmente disponibile non prima di 4, 5 anni. Per tutte le scuole che saranno servite dai collegamenti in ponte radio, una volta resasi disponibile la fibra ottica prevista dalla pianificazione nazionale per l’accesso alla rete da parte delle scuole, il collegamento in ponte radio potrà essere mantenuto quale back-up della connessione in fibra, consentendo di caratterizzare l’accesso alla rete da parte delle scuole interessate come una soluzione ad alta affidabilità.

 

RISORSE FINANZIARIE

Importo complessivo previsto: 1,8 Meuro (2016)

Annualità 2016 (assegnazione richiesta): 1,8 Meuro

 

BENEFICIARI

Studenti, cittadini, city users, imprese.

 

RISULTATI ATTESI

  • Collegamento di almeno 5 PA presenti sul tracciato dell’anello ottico alla rete a banda ultra larga (con connettività ad almeno 1 Gb/s) e oltre 30 punti di presenza della PA
  • Progetto di innovazione digitale delle scuole
  • Collegamento in banda ultra larga (almeno 100 Mb/s) di almeno 20 scuole (su 65 tra scuole dell’infanzia, primarie e secondarie potenzialmente interessate).

 

ATTUAZIONE

Soggetto proponente: Università degli Studi di L’Aquila

Soggetto responsabile delle risorse: Università degli Studi di L’Aquila/Usra

Responsabilità di gestione / Stazione appaltante: Università degli Studi di L’Aquila/Usra

 

step1 - messa in opera del progetto