M.I.C. USRC – Modello integrato del cratere per la ricostruzione dei centri storici

Il Modello Integrato del Cratere dell’USRC consente il riconoscimento dei contributi per gli interventi di riparazione degli edifici privati danneggiati dal sisma 2009 e ricadenti nei centri storici dei Comuni del Cratere, così come individuati dall’art. 1 comma 2 del decreto USRC n. 1/2014 in conformità con le disposizioni di cui al D.P.C.M. 4 febbraio 2013.

Nella fattispecie lo sviluppo del modello è stato orientato al soddisfacimento dei seguenti criteri:

  1. Determinazione di un livello di contributo ammissibile per gli edifici, in particolare per gli aggregati in muratura storici, comprensivo delle opportune maggiorazioni per migliorare la sicurezza e superare difficoltà di cantierizzazione;
  2. Ottimizzazione degli interventi finalizzata al raggiungimento del massimo livello di sicurezza possibile nei limiti del contributo concesso (comunque maggiore del 60% dell’adeguamento sismico), eliminando il vincolo del rispetto del limite di contributo per gli interventi di rinforzo strutturale (400-600 €/mq);
  3. Ripartizione delle somme destinate alle varie tipologie di intervento (strutturali, adeguamento impiantistico/energetico/barriere architettoniche, etc) non più vincolata da tetti di spesa, bensì definita dal progettista nei limiti del contributo massimo ammissibile, con conseguente possibilità di utilizzo del contributo con maggiore attenzione alle esigenze primarie dei cittadini;
  4. Snellimento dell’iter istruttorio e facilitazione nella predisposizione dei progetti da parte dei tecnici alla luce dell’eliminazione dei limiti di cui al punto c);
  5. Semplificazione dei dati riportati dal progettista su danno, vulnerabilità e caratteristiche dell’edificio per la determinazione del contributo ammissibile;
  6. Premialità del danno e della vulnerabilità degli edifici nei confronti delle azioni sismiche;
  7. Possibilità di incrementare il contributo base così determinato, fino ad un massimo pari al 60%, per la presenza di caratteristiche tipologiche che individuano l’edificio tra quelli di pregio;
  8. Decrementi del contributo base in assenza di finiture o di impianti;

 

Vai al sito del M.I.C. USRC – Modello integrato del cratere per la ricostruzione dei centri storici